Controlla le tue pratiche online

Controlla le tue pratiche online

Web Mail

Indirizzo email

Password


Dario D'Alessio & Partners
                 avvocati

Studio di Nocera Inferiore
via G. Nicotera, 51 - 84014
Tel: 0815177980 - 0815173275 - 081920833
Fax: 0819210076

Studio di Salerno
via Luigi Guercio, 150 - 84127
Tel: 089 790908
Fax: 089 799588
P.IVA: 02600120659

 

News legali

NUOVA PARTNERSHIPRisultati immagini per pro-fire.ORG LOGOleader in sicurezza antincendio

PRO-FIRE HA SCELTO dalessio&partners -avvocati-

Grazie al nuovo accordo con http://www.pro-fire.org, i professionisti antincendio potranno da oggi avvalersi della consulenza dello studio a condizioni agevolate per servizi di difesa giudiziaria sia in sede civile che penale.

La convenzione è attiva su tutto il territorio nazionale.

---------------------------------


02/10/2015 PROFESSIONI: La crisi tiene lontani i giovani (Italia Oggi)
 

ITALIA OGGI

CONGRESSO INGEGNERI/ In calo anche il giro d'affari e la media dei redditi

La crisi tiene lontani i giovani

Gli under 35 scendono a 2.700 contro i 4 mila del 2005

 da Venezia Simona D'Alessio 

 Ingegneri italiani a due velocità: se da un lato, come gli architetti, hanno avuto una crescita rilevante nell'ultimo ventennio (nel 1995 gli iscritti a Inarcassa, Ente previdenziale delle due categorie, erano 51.650, nel 2015 sono arrivati a 167.050), il numero degli under35 si è ridotto, scendendo «da 4.000 nel 2005 a circa 2.700 lo scorso anno». E la crisi ha inferto un duro colpo al giro d'affari, perché nel periodo 2008-2014 la contrazione è stata complessivamente del 19%, giungendo a un fatturato lievemente superiore ai 3 miliardi di euro. Lo scenario è stato raffigurato nella giornata di ieri al 60° congresso dei professionisti tecnici di Venezia, occasione per rivendicare «gli elevati livelli di competenza» espressi finora, nonostante, come si legge in un'indagine del Centro studi del Consiglio nazionale, il «business» appaia frammentato perché «78.000 liberi professionisti portano a termine oggi ciò che nel 2003 realizzavano 46.000 ingegneri. Il mercato s'è drammaticamente ridotto», quindi, al contrario «il numero degli operatori è quasi raddoppiato». A risentire dell'incertezza del quadro economico, poi, l'attività autonoma, poiché c'è stato un decremento dei giovani al di sotto dei 35 anni intenzionati a mettersi in proprio, mentre «paradossalmente negli ultimi anni il contributo alla crescita del numero di ingegneri liberi professionisti è stato dato proprio» da chi, in questa fascia d'età (allungata fino a 40), «espulso dal mercato del lavoro dipendente, ha scelto di abbracciare la libera professione».

I mutamenti sociali restituiscono un nuovo «identikit» della categoria: sfatato il mito della «ereditarietà» (soltanto l'11% è figlio di ingegneri), resiste, invece, osserva il presidente di Inarcassa Giuseppe Santoro, «una sorta di individualismo, che fa sì che oltre l'80% dei colleghi sia titolare unico di uno studio». L'età media degli iscritti all'Istituto pensionistico, afferma, è di 46 anni, e nel 2014 i professionisti con meno di 40 anni erano il 40%, con un'erosione di tre punti percentuali della componente giovanile, rispetto al dato del 2000; sotto la lente della Cassa finisce il fenomeno della «femminilizzazione dell'ingegneria», perché le donne sono salite da 1.968 a 10.578 nel periodo 2000-2014, e lo scorso anno quasi il 30% dei nuovi ingressi di ingegneri è stato «rosa». Intanto, la media dei redditi è passata dagli oltre 40.000 euro del 2007 ai 32.309 del 2014; sembrano, perciò, lontani, sottolinea il Centro studi, i decenni passati, nei quali la libera professione nel campo dell'ingegneria costituiva «uno dei comparti più ricchi non solo nel segmento delle attività professionali», bensì nell'intera area delle attività terziarie». Interpellato sulla «ricetta» per uscire dalle secche della crisi, un significativo campione di esponenti della categoria invoca innanzitutto l'alleggerimento della tassazione sul reddito professionale (83%), a seguire «un piano efficace e trasparente di investimenti in opere pubbliche», che consenta di agire nel campo della progettazione (49%).

 
Data: 02/10/2015